Addetti lavori in quota

Corso C10 – Formazione per addetti ai lavori in ambienti impervi, addestramento per la progressione su terreno roccioso e innevato

DESCRIZIONE COMPLETA DEL CORSO

  • Durata: 24 ore complessive
  • Tre moduli: modulo teorico, modulo tecnico, modulo pratico.
  • Numero massimo per ogni classe: 24 unità

PROGRAMMA DETTAGLIATO DEL CORSO

MODULO TEORICO durata 6 ore, aula

Presentazione del corso, registrazione dei partecipanti, informazioni sulla sicurezza, consegna documenti didattici, presentazione dei partecipanti. (20 min).

C1. NORMATIVA GENERALE (2 ore):
el1. DPI, categorie di rischio e requisiti
el2. DPI. Marcatura, uso, manutenzione, verifiche prima dell’uso e ispezione periodica
el3. Le attrezzature sportive usate a fine lavorativo

C2. NORMATIVA SPECIFICA (4 ore):
el1. Analisi dei rischi in funzione delle attività e degli ambienti lavorativi
el2. La caduta – analisi dei rischi e gestione delle emergenze
el3. Annegamento, Impiglio, Ipotermia, Seppellimento, Trascinamento
el4. Norme di prevenzione nel lavoro in quota
el5. Sistemi di protezione individuali contro le cadute
el6. Strumenti per la ricerca dei travolti in valanga
el7. Buone prassi comportamentali in ambiente naturale ed innevato

MODULO TECNICO durata: 8 ore; sede svolgimento: aula e ambiente naturale

AB1. USARE I DISPOSITIVI E LE ATTREZZATURE INDIVIDUALI
el1. Sistemi di ancoraggio
el2. Dispositivi di tenuta del corpo
el3. Sistemi di collegamento
el4. Elmetti di protezione
el5. Attrezzature per alpinismo
el6. Indumenti e calzature
el7. Agevolatori al galleggiamento sulla neve (racchette da neve)
el8. Strumenti per il trasporto delle attrezzature e dell’equipaggiamento individuale
el9. Compatibilità tra i dispositivi e interferenze con le attrezzature
el10. Verifica prima dell’uso
el11. Controllo incrociato
Test, controllo del test, ulteriori azioni di recupero.

MODULO PRATICO durata: 10 ore; sede svolgimento: ambiente naturale anche innevato

AB2. AFFRONTARE PERCORSI SU TERRENI ROCCIOSI E INNEVATI ANCHE IN CONDIZIONI METEREOLOGICHE AVVERSE
el1. Tecnica individuale di progressione su terreno impervio
el2. Tecnica individuale di progressione su terreno innevato
el3. Individuazione delle traiettorie di progressione (traccia in salita e discesa) in funzione della tipologia e pendenza del terreno
el4. Uso di linee di sicurezza orizzontali
el5. Uso di linee di sicurezza verticali
el6. Discesa su corda
el7. Risalita su corda
el8. uso di ramponi e piccozza I e II livello (progressione classica frontale, salita, discesa e diagonale, autoarresto
di una scivolata)
el9. metodi di legatura (collegamento all’imbracatura e sistemi di chiusura della corda)
el10. progressione della cordata (conserva corta e lunga) in salita e discesa
el11. ancoraggi su neve

C9 PROTOCOLLO INFORMATIVO

1 - Destinatari, riconoscimento, privacy.

Titolo del Corso: Formazione, addestramento sui sistemi individuali per la protezione contro le cadute dall’alto, per la progressione in ambiente impervio anche innevato e per la gestione delle emergenze.
Finalità e obiettivi del Corso: acquisire competenze utili all’individuazione e valutazione dei rischi nelle attività lavorative specifiche e nei percorsi di accesso ed uscita dal luogo di lavoro. Saper usare i sistemi di protezione per la progressione in ambiente impervio. Implementare le proprie capacità di adattamento nella deambulazione su terreni accidentati ivi compresi quelli innevati e con forte pendenza. Conoscere e saper contribuire attivamente alla gestione di una cordata con assistenza di guida alpina.
Saper analizzare gli elementi di rischio derivanti dagli errori e dagli usi impropri dei sistemi e/o delle tecniche.
Riferimenti: Decreto 81/08 e succ. mod. art. 37, art. 77, art. 111, art. 115, EN 363, UNI 11158, DIRETTIVA
2009/104/CE, DIRETTIVA 2001/45/CE, REGOLAMENTO (UE) 2016/425, Collegio Nazionale Guide Alpine Italiane - Elenco attrezzature e tecniche, termini, definizioni, difficoltà em 1_rev 0_07/04/2017.
Destinatari: addetti ai rilievi ambientali ed interventi tecnici urgenti in ambiente impervio, (personale delle Forze di Polizia, Armate, e di Protezione Civile, addetti rilievi ambientali ARPA).
Prerequisiti: idoneità al lavoro rilasciata dal medico competente.
Durata del corso: 24 ore complessive, sviluppate in moduli di cui; 1 modulo teorico, 1 modulo tecnico e 1 modulo pratico.
Riconoscimento: attestato di frequenza con verifica dell’apprendimento.
L’attestato riporta i dati del lavoratore che ha svolto il corso frequentandolo nella sua interezza.

ATTENZIONE. QUESTO CORSO NON ABILITA AL LAVORO SU FUNE. Non è un corso di alpinismo per l’attività di Canyoning o torrentismo.

Durata della validità dell’attestato: l’attestato ha validità illimitata, tuttavia XWORK consiglia un aggiornamento triennale. In ogni caso è subordinata ai precetti di Legge o ad eventuali aggiornamenti disposti in conseguenza di richiami qualità richiesti dal fabbricante dei dispositivi in uso.
Il datore di lavoro, in caso di lavoratori subordinati, può richiedere un aggiornamento e/o un modulo di mantenimento annuale.
Archivio dei formati: XWORK registra in un proprio archivio i nominativi ed i riferimenti di ogni persona ritenuta competente e non, che abbia frequentato un corso.
Modulo per il consenso informato (fornito dal docente): ogni allievo è tenuto a compilare e sottoscrivere l’apposito modulo per il rilascio del consenso informato prima delle prove pratiche.

2 - Sede del corso e strumenti.

Sede del corso: i moduli teorico e tecnico possono essere svolti presso la sede dell’Ente. Il modulo pratico è svolto sul campo, ovvero in un’ambiente esemplare.
Supporti richiesti al cliente in caso di corso presso l’azienda: aula (per la parte teorica). In questo caso l’Azienda dovrà fornire al docente XWORK informazioni circa: le procedure in caso di emergenza, le prescrizioni di sicurezza per la fruizione degli spazi messi a disposizione e gli spostamenti interni.
Per la parte pratica, da svolgersi in montagna o comunque in un ambiente impervio innevato, Xwork in accordo con il datore di lavoro dovrà compilare l’apposito modulo di avvenuta valutazione dei rischi ed eliminazione dei pericoli A47, dovrà inoltre fornire tutte le informazioni circa le modalità e il personale addetto alle gestione delle emergenze.
D.P.I. per il corso: XWORK fornisce tutti i Dispositivi (anti caduta ed elmetti idonei) e le attrezzature alpinistiche (imbracatura, piccozza, ramponi universali, moschettoni, corda, casco, ancoraggi) necessarie allo svolgimento del corso. Sarà inoltre fornita una lista di indumenti e calzature necessari.
I partecipanti devono essere dotati di idonee calzature e abbigliamento; coloro che non sono dotati dei propri dpi non potranno svolgere la parte pratica del corso.
I partecipanti sono invitati a portare i propri dispositivi ed attrezzature alpinistiche, qualora ne siano in possesso, al fine di rendere più efficace e specifica la formazione.

3 - Docenti.

Docenti. Ogni formatore, per le proprie competenze, possiede i requisiti di cui al Decreto Ministeriale 6 marzo 2013.
Per quanto attiene le prove pratiche in quota e all’addestramento all’uso di attrezzature e tecniche alpinistiche gli istruttori sono in possesso del prerequisito del titolo di Guida Alpina Maestro di alpinismo, di cui alla L. 2 gennaio 1989, n.6 e della relativa specializzazione di Formatore Lavori in quota.
La comprovata esperienza, almeno triennale, nella formazione sulla sicurezza sul lavoro in ambito dei lavori in quota
e l’esercizio lavorativo di settore, contribuiscono allo status di “esperto”, in ottemperanza del D.lg. 81/08 art. 37 comma 5. Ulteriori requisiti dei docenti sono elencati nell’allegato A129 del sistema di gestione.
Il committente può fare richiesta del c.v. del/i docente/i a Xwork, previa accettazione del corso.
Rapporto massimo istruttore/allievi (parte pratica): 1 / 6 (vincolo definito da XWORK e soggetto a possibili
variazioni).

4 - Comprensibilità della formazione e sicurezza

Conoscenza della lingua italiana
D.lg. 81/08 Art. 36 comma 4., il committente valuta e autocertifica la conoscenza della lingua italiana degli allievi che iscrive al corso ed eventualmente fornisce a sue spese un traduttore.
Sicurezza durante l’azione formativa
E’ facoltà del docente responsabile del corso:
1. segnalare difficoltà di apprendimento che possano gravemente compromettere la comprensibilità della
formazione (durante la parte teorica);
2. interrompere le prove pratiche dei soggetti che per qualsivoglia motivo compromettono la propria ed altrui
sicurezza.

5 – Valutazioni e Registrazione partecipanti

Verifica in itinere e finale, giudizio sul partecipante: il corso C0, qualora sia abbinato ad altri moduli pratici prevede che il docente riporti nell’apposito modulo A14_modello per la valutazione dell'apprendimento pratico, la corretta esecuzione degli esercizi di ogni singolo allievo e le eventuali azioni di recupero. 
Sarà inoltre somministrato un questionario a risposta multipla (la sufficienza si ottiene con il 70% delle risposte esatte)
La combinazione della verifica finale (eseguita Correttamente) e del test (min. 70%) unitamente alla percentuale di presenza ( minimo 90% del monte ore) consentiranno di esprimere un giudizio: POSITIVO.
La valutazione “negativo” implica il non rilascio dell’attestato o il rilascio di attestato di “corso di informazione”.
Successive ed eventuali azioni di recupero ed una ripetizione della prova di verifica possono essere concordate con il datore di lavoro.
Il datore di lavoro può richiedere, indipendentemente dall’esito finale, un documento di monitoraggio (modulo A18 di A100A)
Valutazione sui docenti: i partecipanti sono invitati a compilare un apposito modulo di gradimento A49 (feedback) per la valutazione del livello di qualità del docente (competenza e capacità espositiva, disponibilità ad azioni di recupero, accuratezza degli argomenti ecc.) e sugli strumenti messi a disposizione da XWORK (aula, materiali, supporti, ecc.).
Registro delle presenze: Il docente XWORK responsabile del corso ha il compito di reperire le firme delle presenze su un apposito registro, i partecipanti sono tenuti a firmare il registro del corso secondo le modalità indicate.
Il datore di lavoro può richiedere una copia di tutti i documenti suddetti.

6 - Gestione reclami

Ogni eventuale reclamo dovrà essere indirizzato, in forma scritta, ad XWORK all’attenzione del Direttore tecnico Responsabile formazione Guida Alpina Marco Vallesi tramite mail: vallesimarco@pec.it o fax al 0734 916012 o raccomandata.

7 – Iscrizione al corso

L’iscrizione al corso avviene tramite apposito modulo inviato dalla nostra segreteria o scaricabile dal sito www.formazionexwork.it
L’iscrizione viene ritenuta valida solo a seguito della ricezione del modulo d’iscrizione da parte della segreteria XWORK per mezzo fax o p.e.c . L’iscrizione al corso secondo le modalità previste, ha validità di assunzione delle predette specifiche dalla numero 1 alla n° 7 a titolo di regolamento.
Chi iscrive i propri lavoratori o si iscrive come lavoratore autonomo accetta le suddette specifiche ed il corso come da programma alla pagina 1.

Invia il tuo interesse

La compilazione di questo modulo non implica alcun impegno ad iscriversi.
Il modulo ci aiuta a calcolare quanti sono gli interessati ad iscriversi ad un’attività formativa, quindi a valutare se si è raggiunto il numero minimo per attivare il relativo corso.
I dati che vi chiediamo di inserire sono necessari per essere contattati dalla nostra segreteria o aggiornarvi sulle attività proposte.

Richiedi il Programma dettagliato e il Protocollo informativo di questo corso.